Olimpiadi delle Lingue e delle Civiltà classiche 2018 - Fase regionale

Data: 
14/04/2018
Anno scolastico: 
2017/2018

Le Olimpiadi di lingue e civiltà classiche perseguono le seguenti finalità:

  • promuovere il potenziamento di conoscenze e competenze in ambito linguistico-letterario, storico, antropologico, filosofico, artistico e archeologico relative alle civiltà e culture del mondo antico nei percorsi di istruzione della scuola secondaria di secondo grado;
  • favorire l’insegnamento/apprendimento delle tematiche del mondo antico attraverso l’analisi e l’interpretazione di testi e fonti - letterarie, linguistiche, filosofiche, antropologiche, artistiche, storiche - di autori greci e latini, adottando nuove metodologie didattiche e strumenti informatici;
  • sostenere la collaborazione tra istituzioni scolastiche, università, centri di ricerca, associazioni disciplinari del settore, eventuali altri soggetti, pubblici e privati, impegnati in attività di ricerca, sostegno e studio delle lingue e civiltà classiche, anche nell'ottica dell’orientamento universitario.

Le Olimpiadi di lingue e civiltà classiche sono gare individuali, articolate in tre Sezioni:

Sezione A Lingua Greca: traduzione in italiano di un testo di prosa in lingua greca accompagnato da un commento strutturato;
Sezione B Lingua Latina: traduzione in italiano di un testo di prosa in lingua latina accompagnato da un commento strutturato;
Sezione C Civiltà Classiche: testo argomentativo-espositivo di interpretazione, analisi e commento di testimonianze della civiltà latina o greco-latina.

Scuola: 
Rilevanza: 
Regionale
Riconoscimento: 
Primo classificato
Disciplina: 
Note: 
Davide Patrone, del quarto anno della sezione C, è primo classificato nella sezione Lingua latina, con un punteggio di 98/100 e Elena Donadio, del quarto anno della sezione A, risulta seconda classificata nella sezione Lingua latina con un punteggio di 97/100.