script type="text/javascript"> var _paq = window._paq = window._paq || []; /* tracker methods like "setCustomDimension" should be called before "trackPageView" */ _paq.push(['trackPageView']); _paq.push(['enableLinkTracking']); (function() { var u="https://ingestion.webanalytics.italia.it/"; _paq.push(['setTrackerUrl', u+'matomo.php']); _paq.push(['setSiteId', 'jLp6DNo0WQ']); var d=document, g=d.createElement('script'), s=d.getElementsByTagName('script')[0]; g.type='text/javascript'; g.async=true; g.src=u+'matomo.js'; s.parentNode.insertBefore(g,s); })();

Servizi culturali e dello spettacolo

Offerta formativa |  Studiare dopo le medie » 2) Istruzione professionale » Servizi culturali e dello spettacolo

 Istituti Professionali » IP - Servizi culturali e dello spettacolo

Il diplomato di istruzione professionale nell'indirizzo “Servizi culturali e dello spettacolo” interviene nei processi di ideazione, progettazione, produzione e distribuzione dei prodotti audiovisivi e fotografici nei settori dell’industria culturale e dello spettacolo e dei new media, con riferimento all’ambito locale, nazionale e internazionale. Il diplomato è capace di attivare e gestire processi applicativi e tecnico-espressivi, valutandone criticità e punti di forza. Produce, edita e diffonde in maniera autonoma immagini e suoni, adattandoli ai diversi mezzi di comunicazione e canali di fruizione: dal cinema alla televisione, dallo smartphone al web, dai social all’editoria e agli spettacoli dal vivo e ogni altro evento di divulgazione culturale.

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato consegue le seguenti competenze:

  1. Individuare, valorizzare e utilizzare stili e linguaggi di specifici mercati e contesti espressivi in cui si colloca un prodotto culturale e dello spettacolo in prospettiva anche storica.
  2. Realizzare prodotti visivi, audiovisivi e sonori, anche in collaborazione con Enti e Istituzioni pubblici e privati, in coerenza con il target individuato.
  3. Realizzare soluzioni tecnico-espressive funzionali al concept del prodotto.
  4. Padroneggiare le tecniche di segmentazione dei materiali di lavorazione e dei relativi contenuti dell’opera, per effettuarne la coerente ricomposizione nel prodotto finale.
  5. Valutare costi, spese e ricavi delle diverse fasi di produzione, anche in un’ottica auto-imprenditoriale, predisponendo, in base al budget, soluzioni funzionali alla realizzazione.
  6. Operare in modo sistemico sulla base dei diversi processi formalizzati nei flussogrammi di riferimento
  7. Progettare azioni di divulgazione e commercializzazione dei prodotti visivi, audiovisivi e sonori realizzati
  8. Gestire il reperimento , la conservazione, il restauro, l’edizione e la pubblicazione di materiali fotografici, sonori, audiovisivi nell’ambito di archivi e repertori di settore
Propedeutico a: 

I risultati di apprendimento, attesi a conclusione del quinquennio, consentono agli studenti di:

  • inserirsi nel mondo del lavoro come professionisti nei ruoli tecnici dei settori della cinematografia, televisione e fotografia e della comunicazione di massa, operatore audio, operatore video, assistente di produzione, operatore luci, grafico,
  • di proseguire nei percorsi universitari (qualsiasi) con un orientamento di elezione per i percorsi,
  • di proseguire nei percorsi di studio e di lavoro previsti per l’accesso agli albi delle professioni tecniche secondo le norme vigenti in materia.

Area Generale

Monte ore settimanale stimato

Asse culturale Biennio Note
Asse dei linguaggi 7 6 6 6 Le discipline di riferimento sono italiano e inglese
Asse matematico 4 3 3 3 La disciplina di riferimento è matematica
Asse storico sociale 4 2 2 2 Le discipline di riferimento del biennio sono Storia, Geografia, Diritto ed Economia. La disciplina di riferimento del triennio è Storia.
Scienze motorie 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1

Area di indirizzo - Servizi culturali e di spettacolo

Le ore di indirizzo complessive del biennio sono 924 (462 ore/anno), di cui 396 previste in compresenza e 264 ore dedicate alla personalizzazione degli apprendimenti.
Le ore di indirizzo complessive del triennio sono 1782 ( 594 ore/ anno), di cui in compresenza 594.

Asse culturale Biennio Note
Asse scientifico tecnologico e professionale 14 Le aree disciplinari di riferimento sono: Scienze integrate, TIC, le Discipline di indirizzo, Laboratori professionali di indirizzo (ITP) a cui si possono dedicare fino ad un massimo di 6 ore a settimana.
Asse scientifico tecnologico e professionale 18 18 18 Le aree disciplinari di riferimento sono: Area tecnologica e tecnico/professionale (Comunicazione audiovisiva, Laboratori tecnologici, Tecniche di produzione e post produzione, …)